Elemento Indigeno
Elemento Indigeno Elemento Indigeno
Giannikos

Giannikos

Retsina Roditis | 2020

VIN0046-20

Elemento Indigeno
750 ml

Scheda tecnica

  • Paese Grecia
  • Elemento Primo RODITIS
  • Colore Bianco
  • Peculiarità Varietà autoctona, Certificazione Biologica
  • Alcol 13.00%
  • Tappo Tecnico

Vinificazione e Affinamento

Viene utilizzato solo il vitigno autoctono Roditis per ottenere questo Retsina. Raccolta manuale delle uve, fermentazione a basse temperature in acciaio a contatto con le bucce e con la resina di pino ottenuta dagli alberi aziendali condotti in regime organico certificato.

Descrizione Vino

E poteva mancare il retsina, vino iconico di terra ellenica? La nostra risposta è no, perchè questo è un vino che bevuto senza pregiudizi conquista. Già dal colore, giallo con riflessi Verdi e dorati, e al naso, con un seducente bouquet di erbe aromatiche, essenze del legno, rosmarino e agrumi. A finire un sorso ricco e slanciato sulla vena acida. Siamo in grecia, qualcuno accenda la griglia.

Giannikos

Grecia

Giannikos

Le prime vigne della famiglia Giannikos sono state piantate nel lontano 1896, lo stesso anno in cui si disputarono proprio in Grecia i primi giochi olimpici dell'era moderna. Esattamente un secolo dopo un terribile incendio ha devastato i vecchi edifici della cantina, spingendo Michalis Giannikos a ricostruire tutto e a dare nuova linfa vitale alla tradizione dei suoi antenati. Oggi l'azienda coltiva circa 8 ettari di vigna tra Corinto e Micene, nel Peloponneso, in quello che è ritenuto il luogo di origine della vitivinicoltura greca. L'approccio agronomico biologico accompagna l'attento lavoro di cantina, condotto con le migliori tecnologie moderne, sui vitigni autoctoni roditis, agiorgitiko e malagouzia e su quelli internazionali. Sui primi i Giannikos stanno concentrando le proprie energie per valorizzare pienamente la ricca eredità ampelografica della Grecia.

Scopri il produttore >
Elemento Indigeno
Elemento Indigeno