}
Elemento Indigeno
Elemento Indigeno Elemento Indigeno
Balog Árpád

Ungheria

Balog Árpád

Nella regione meridionale di Csongrad, al confine con la Serbia, Árpád Balog nel 2012 ha acquistato 11 ettari di vigna in una zona che presenta molte aree abbandonate, ed è quindi caratterizzata da evidenti contrasti tra le vigne e la natura selvaggia, non addomesticata. Qui con la sua azienda coltiva numerose varietà autoctone o comunque acclimatate da molto tempo, tra cui kékfrankos, kadarka, kövidinka e pölöskei muscat. Vignaiolo naturale, Árpád ha un approccio sostenibile in vigna e poco interventista in cantina, con fermentazioni spontanee e nessuna aggiunta di solfiti, ed è autore di vini dall'anima ancestrale, in cui emerge con forza l'identità ungherese. Ne è l'esempio più lampante il Kövidinka, figlio di un'antica varietà locale bistrattata e oggi oggetto di intelligente riscoperta.

Elemento Indigeno
Elemento Indigeno