Elemento Indigeno
Elemento Indigeno Elemento Indigeno
Balog Árpád

Balog Árpád

Kekfrankos Blaufrankisch| 2017

VIN0206-17

Elemento Indigeno
750 ml

Scheda tecnica

  • Paese Ungheria
  • Elemento Primo BLAUFRANKISCH
  • Peculiarità Libere Interpretazioni
  • Alcol 11.50%

Vinificazione e Affinamento

Vendemmia: 100% raccolto e selezionato a mano Fermentazione spontanea in vasche di acciaio inox per 50-60 giorni sulle bucce, senza termoregolazione. Invecchiamento: botti di rovere neutre. Non avviene filtrazione né aggiunta di solfiti.

Descrizione Vino

Un vino che profuma di frutti di bosco succosi, con un corredo vegetale e speziato di affascinante, in cui si percepisce una grande genuinità, frutto della lavorazione minimamente invasiva. Al gusto è caratterizzato da un'acidità secca e decisa, tannini che si manifestano tutt'intorno, un ricco contenuto interno e aromi di frutta succosa e saporita che lasciano un finale lungo e piacevole.

Balog Árpád

Ungheria

Balog Árpád

Nella regione meridionale di Csongrad, al confine con la Serbia, Árpád Balog nel 2012 ha acquistato 11 ettari di vigna in una zona che presenta molte aree abbandonate, ed è quindi caratterizzata da evidenti contrasti tra le vigne e la natura selvaggia, non addomesticata. Qui con la sua azienda coltiva numerose varietà autoctone o comunque acclimatate da molto tempo, tra cui kékfrankos, kadarka, kövidinka e pölöskei muscat. Vignaiolo naturale, Árpád ha un approccio sostenibile in vigna e poco interventista in cantina, con fermentazioni spontanee e nessuna aggiunta di solfiti, ed è autore di vini dall'anima ancestrale, in cui emerge con forza l'identità ungherese. Ne è l'esempio più lampante il Kövidinka, figlio di un'antica varietà locale bistrattata e oggi oggetto di intelligente riscoperta.

Scopri il produttore >
Elemento Indigeno
Elemento Indigeno