Elemento Indigeno
Elemento Indigeno Elemento Indigeno
Château Kefraya

Château Kefraya

Les Breteches Rosé | 2020

VIN0264-20

Elemento Indigeno
750 ml

Scheda tecnica

  • Paese Libano
  • Colore Rosè
  • Alcol 13.00%
  • Tappo Sughero

Vinificazione e Affinamento

Il vino è ottenuto da bleeding e pressatura diretta. Dopo la diraspatura e la pigiatura soffice, gli acini vengono posti in vasche dove il mosto viene subito dissanguato seguito da “debourbage” a 8 gradi.

Descrizione Vino

La frutta fresca é protagonista al naso che apre solleticante su ribes e lampone, seguono note agrumate di pomelo e limone. Al palato resta equilibrato e morbido, con un finale fresco e persistente. Un vino da bersi giovane, fino a 3 anni dopo la data della vendemmia.

Château Kefraya

Libano

Château Kefraya

Creata da Michel de Bustros, il fondatore scomparso nel 2016, l'azienda ha visto l'impianto delle prime vigne nel 1951, con altri appezzamenti realizzati a fine anni Settanta, nonostante le enormi difficoltà date dal persistere della guerra civile (1975-1990). Ci troviamo ai piedi del monte Barouk, nella valle della Beeka, la zona d'elezione del vino libanese. Qui la famiglia de Bustros ha dato vita a una delle realtà più rinomate del Paese, capace di sbarcare sui mercati internazionali già negli anni Ottanta. Lo stile moderno e raffinato, basato sul sapiente lavoro agricolo sugli oltre 300 ettari coltivati a più di 1.000 metri di altitudine, qui si apre anche a sperimentazioni di grande interesse, come quelle che hanno portato alla riscoperta di numerosi vitigni autoctoni e all'utilizzo delle anfore, una sorta di omaggio alle radici fenicie della vitivinicoltura libanese.

Scopri il produttore >
Elemento Indigeno
Elemento Indigeno