Elemento Indigeno
Elemento Indigeno Elemento Indigeno
Tevza Winery

Tevza Winery

Kartly Region Shavkapito | 2020

VIN0338-20

Elemento Indigeno
750 ml

Scheda tecnica

  • Paese Georgia
  • Elemento Primo SHAVKAPITO
  • Colore Rosso
  • Peculiarità Varietà autoctona
  • Alcol 13.00%

Vinificazione e Affinamento

Shavkapito in purezza, varietà autoctona della regione di Kartli, da una vigna di 14 anni situata a circa 30 km dalla cantina, dove le uve arrivano dopo una raccolta manuale a maturità ottimale. Giunte in cantina le uve vengono direttamente pressate all’interno dei tradizionali qvevri, dove la fermentazione spontanea inizia a temperatura ambiente e alla quale segue la fermentazione malolattica. Alla fine della fermentazione e del periodo di affinamento, ogni singolo Qvevri è ricolmato con le riserve degli stessi vini. Macerazione sulle bucce dalle 3 alle 4 settimane.

Descrizione Vino

“Crazy and alive” è il motto di Goga, la filosofia che seguono i suoi vini e le vinficazioni che permettono di ottenerli. Nel caso di questo Shavkapito in purezza la produzione si è limitata a 1200 bottiglie, a garanzia dell’espressività di ogni singola bottiglia. Giocando con macerazioni più lunghe e un’elaborazione leggermente più ossidativa rispetto al solito, il risultato è un vino amabile e maturo, ricco di frutta cotta. Il carattere varietale di questo uvaggio, che deve il suo nome a “shavi”, tradotto come “nero”, si incontra con l’identità di Gora in un profilo aromatico che rimanda ai frutti di bosco in piena maturazione.

Tevza Winery

Georgia

Tevza Winery

Ci troviamo in una realtà vitivinicola di recente fondazione: era il 2018 quando Goga Tevzadze, pioniere indiscusso di un nuovo modo (per la zona) di fare vino, basato su microvinificazioni di uve autoctone georgiane e sul négoce, ovvero sull’acquisto di uve poi vinificate nella cantina di proprietà, ha dato vita a Tevza Winery. Goga, insieme alla sua famiglia, ha scelto di puntare su numerosi antichi qvevri interrati, in cui fermentano e affinano i vini. Siamo a Saguramo, pochi chilometri a nord di Tbilisi e tra le montagne del Mtskheta, nella regione del Kartli: una zona microclimaticamente molto vocata per la produzione di vino di qualità. I vitigni tipici della regione del Kartli sono il chinuri e il goruli mtsvane per i bianchi, e lo shavkapito per i rossi. L’approccio alla vinificazione è preciso e ispirato ai più alti standard qualitativi.

Scopri il produttore >
Elemento Indigeno
Elemento Indigeno